Via Birchwald 10 . 39037 Rio di Pusteria/Valles Alto Adige
F +39 0472 541207 . info@silena.com
. P.IVA IT03040420212

Pianificare la vacanza

Volentieri ti consigliamo personalmente.
Contattaci al numero di Tel. +39 0472 547 194 oppure scrivici all’indirizzo .

Magdalena Mair

Il nuovo SILENA per corpo, anima e spirito

Il nuovo SILENA per corpo, anima e spirito

SILENA, il nostro “soulful” hotel, si trova a 1.354 m di quota alle porte di un piccolo borgo, ad un passo da un biotopo caratterizzato da una torbiera e innumerevoli specie di erba. Per il nostro nuovo concetto di hotel ci siamo ispirati innanzitutto alla natura. La nostra seconda fonte di ispirazione è chiaramente l’Asia. Durante i miei viaggi in questo straordinario continente, ho conosciuto l’arte architettonica e la filosofia di vita asiatica, la “leggerezza dell’essere”.

Il nostro obiettivo era di creare una struttura che si integrasse armoniosamente nel contesto che la circonda. Il tocco asiatico si rispecchia sia nell’architettura che nell’incontro fra due culture. Certo, l’Asia e l’Alto Adige sono diversi, ma uno sguardo più profondo dimostra che questi due mondi non sono poi tanto distanti. Al contrario, condividono molto più di quanto si possa pensare.

Il libro “Leben, die sich gleichen” (“Vite simili”) di Udo Bernhart e Jul Bruno Laner ci ha spinti a cercare e creare un’unione di due mondi apparentemente così contrastanti. Entrambi nati e cresciuti tra le montagne europee, Udo e Jul conoscono bene la vita nelle Alpi, ma grazie ai loro viaggi e alle loro spedizioni nell’Himalaya, sono anche profondi conoscitori dell’Asia. Sono convinti che le montagne e l’ambiente incidano in maniera fondamentale sullo stile di vita delle persone e le loro usanze, qua come anche tra le montagne più alte del mondo. Uno sguardo da vicino permette di trovare punti in comune e parallelismi sempre nuovi e diversi. Ed è proprio questo profondo legame e questa sensazione che mio fratello ed io vorremmo trasmettere e far conoscere.

Prima di realizzare questa idea, è stato necessario chiarire una serie di questioni. Volevamo evitare un’immagine pacchiana e creare piuttosto un legame sincero tra due mondi, quello asiatico e quello di casa nostra, l’Alto Adige. Oggi posso ritenermi soddisfatta, in quanto i nostri architetti hanno colto l’essenza dell’idea che avevamo in mente, dandole una forma concreta.

Il nostro SILENA non è solo un hotel. È un sogno divenuto realtà. SILENA è parte di noi come siamo parte di SILENA.
Ora mi auguro che il nostro SILENA diventi anche un luogo in cui sognare, in cui raccogliere esperienze indimenticabili capaci di restare impresse nei cuori delle persone. Vorrei che fosse un luogo in cui ci si incontra tra pari, in cui ogni singolo collaboratore si sente valorizzato e apprezzato. Un luogo in cui ogni individuo è importante, con il suo modo di essere e la sua essenza. Vivi e lascia vivere, questa è la nostra filosofia.